Pubblicato da: Michele Angeloro | venerdì, 14 dicembre 07

Odore di buono

04.jpg
Stamattina aspettavo con ansia la mia valigia dispersa. Mi sono svegliato prestissimo e ho fatto colazione prestissimo in tempi brevissimi, solo perche’ sarei dovuto ritornare in tempo per la consegna a casa. Ma alle 11.10 non si era fatto vivo ancora nessuno e cosi’ ho deciso di andare a fare la spesa.
Non l’avessi mai fatto.

Ricordo che in aeroporto sono restato almeno un venti secondi fermo davanti ad un tabellone con degli appunti su cui era scritto il mio nome. Convintissimo di trovare chissa’ quale sorpresa, non so, magari un super macchinone che mi avrebbe scortato a casa, scopro che una delle mie due valigie non era atterrata e che avrei dovuto aspettare almeno il giorno seguente per riaverla. Pazienza ho detto, il tizio dell’assistenza si e’ dimostrato gentilissimo e per pararsi il popo’, la compagnia mi ha regalato una Visa con una cinquantina di euro. Bene ho detto, con questa ci pago la tassa per la terza valigia al ritorno. Ah ah ah ~

E cosi’, quando stamattina sono tornato a casa e ho trovato un nuovo bigliettino sulla porta, non ho pensato ad un’ulteriore visa, ma a quanto sono fesso! Alle 11.30 sono venuti a consegnare la borsa ed io ero tornato solo alle 11.50. Molto bene Michele molto bene.
Ho preso il ticket e il foglietto con il numero della Sakura e sono andato alla ricerca di una cabina.
E indovina? C’e’ una cabina molto vicina alla casa proprio fuori un parco grandissimo pieno di giostre e panchine. C’erano decine di bimbetti che giocavano con l’altalena e con uno scivolo altissimo. E mentre mi immaginavo li’ nelle ore pomeridiane a studiare o a leggere un libro, attraverso di corsa un parco interamente ricoperto di sempre gialli (i fiori caratteristici di Tokyo che al momento non ricordo come si chiamano).

Molto bene, la Sakura ha chiamato la compagnia delle spedizioni (che tra l’altro ha un nome bellissimo, Kuroneko Yamato Delivery Service, gli intenditori sanno a cosa sto pensando) e presto riavro’ la mia valigia.

Cosa fare quindi? Torno a casa e li aspetto o faccio un giro gia’ che sono in strada?

Stavolta non mi sono lasciato fregare e sono tornato a casa. Credo di aver mangiato un paio di volgole grandi quanto una cozza intera e poi sono crollato dal sonno. Ho fatto un paio di incubi che mi hanno devastato e al risveglio ho strategicamente deciso di lasciare un biglietto sulla porta con su scritto “E’ aperta”. Dopodiche’ sono ripiombato in un sonno troppo profondo.

Alle 16.30 decido di svegliarmi e trovo due messaggi di posta della Sakura. Uno diceva “Abbiamo provato a contattare la compagnia ma il numero e’ risultato non disponibile”. Il secondo diceva “Buon pomeriggio Michele, ha ricevuto la sua valigia?”

Mh..dovevo essermi perso qualcosa.. Come potevo averla ricevuta se nemmeno erano riusciti a chiamarli?

Cosi’ ho deciso di non pensarci. Mi sono sdraiato sul letto. Televisione a basso volume e vai con lo studio. Dopo due ore passate a ripetere potere e volere ho deciso che dovevo uscire e sono uscito.

Praticamente ho scoperto che la prima notte sono arrivato a Ueno a piedi impiegandoci qualcosa come tre ore. Oggi, seguendo la mia mappa tutta colorata ci ho messo mezz’ora a passo medio-andante.

Inutile dire che la stazione della metro che uso piu’ frequentemente l’ho raggiunta in una manciata di minuti ma la cosa curiosa e’ che per andare tipo al Senso-ji o al parco di Ueno potrei semplicemente tirare avanti e camminare per una decina di minuti.

Quando ho deciso che si era fatta ora di tornare era gia’ tardi e cosi’ sono passato al Family Mart per comprare una lametta da barba e qualcosa da mangiare. Poco prima di aprire il portone del palazzo ho notato il nome del mio vicino ben in evidenza sulla sua cassetta della posta e ho vagamente ipotizzato che scrivessi il mio nome sulla mia cassetta, potrei anche ricevere della posta un giorno.
Poi ho tolto le scarpe e ho infilato le pantofole, e quando sono entrato in camera l’ho sentito ancora.

Odore di buono.


Responses

  1. posso prendere un vestito scuro, un fiocchetto e una scopa e vedere di trovare la tua valigia allora? =)
    e proprio oggi pensavo alla posta, guarda tu che coincidenza..

    in pratica ti sei già ambientato, se portavi la cartina come quelle che abbiamo usato le estati scorse secondo me ti era utile, ma cosa c’è di meglio di una mappa fatta con le proprie mani, almeno sicuro non dimenticherai la strada per tornare a casa..

    e già, proprio a casa (sarà quello l’odore di buono?)

  2. ah manga, fast food e samurai di peter canry, è un libro molto carino sul giappone =)

  3. Ciao Michele,mi piace chiamarti così!!!
    cmq ci sono anche io.. a seguire il tuo soggiorno a Tokio..o non ho capito dove!!
    con affetto
    Ester
    P.S. ma zia Lella non interviene mai? :|

  4. Vai grande mainichi…Ho deciso leggero o cerchero di leggerlo giorno per giorno pero alla sera…stamattina ero in universita stavo per entrare nel blog poi ho detto…naa….mainichi a stasera…
    vai facci sognare il giappone che noi tutti vogliamo

  5. hai un seguito numeroso ed entusiasta che sta vivendo con te un sogno;
    spero che nessuno osi sciupartelo mai.

    CHI TI AMA TI RISPETTA!!!!!!!!!!!!!!!!

  6. ciao ti stiamo osservando io e marcycerto in quanto a vita privata zero… divertiti un bacio grande

  7. ciao michele,
    è giustissimo che “chi ti ama ti rispetta” e da quando leggo sul tuo blog, ti amiamo tutti.
    Leggerlo è meraviglioso, ma quando tornerai . . . ahimè! sarai costretto a raccontarci tutto nuovamente. Cosa importante da sapere, che al tuo rientro dovrai subire notevoli “pene corporali” a forza di baciotti e strapazzi.
    A presto


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: